Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Cunservamara: il recupero del prodotto tipico si fa impegno contro il caporalato

14 Agosto @ 9:00 pm - 11:00 pm

SPONGANO- Un’alleanza contro il caporalato sull’asse Salento-Capitanata: a rinsaldarla è la “cunservamara”, diventata la tipicità per eccellenza della comunità di Spongano (Lecce), che torna a valorizzarla nella storica serata di ferragosto.

A tenere le redini di tale esperienza è l’associazione “Cunservamara Aps”, costituita nel novembre 2019 per la valorizzazione di questo prodotto tipico della tradizione culinaria salentina. Nel tempo, il gruppo Menamenamò l’ha proposto come ricetta capace di identificare la comunità locale e, grazie a quest’azione, la “cunservamara” è stata iscritta nell’elenco dei PAT (Prodotti Agroalimentari Tradizionali) della Regione Puglia.

Nella serata del 14 agosto, in Piazza Vittoria a Spongano, si terrà la distribuzione di vasetti preconfezionati (a fronte di un contributo di 5 euro destinato al sostegno delle finalità associative). Seguirà, alle ore 22, la proiezione di un video sulla preparazione della “cunservamara” e di documenti tratti dall’Archivio Etnografico “P. Sassu”. L’evento gode del patrocinio del Comune di Spongano.

La “cunservamara” è un alimento che caratterizza fortemente l’intera area dell’Unione dei Comuni Andrano Spongano Diso, un suo fiore all’occhiello, frutto della sapienza contadina tramandata da una generazione all’altra. Quest’anno, tuttavia, rappresenterà anche altro: un arnese per costruire consapevolezza sul tema del lavoro agricolo e, dunque, uno strumento di impegno civile contro il caporalato in Puglia. Non a caso, quest’anno, l’associazione Cunservamara Aps ha siglato un patto di collaborazione con “Ghetto-Out Casa Sankara OdV” di San Severo (Foggia), organizzazione di volontariato costituita da migranti senegalesi che si oppongono ai sistemi di sfruttamento del lavoro dei braccianti nei campi del Tavoliere e gestiscono dieci ettari di terra affidati dalla Regione Puglia. “Per noi – spiegano da Cunservamara Aps – è un modo per sensibilizzare alla percezione del problema del caporalato e indurre a una riflessione sul tema dell’inclusione sociale”.

È lì, a Casa Sankara, che sono coltivati i pomodori e peperoncini che i volontari di Spongano andranno a raccogliere a San Severo nei prossimi giorni: saranno impiegati nella seconda produzione della “cunservamara”, dopo quella effettuata con le varietà locali e che sarà distribuita sabato. In entrambi i casi, si segue la ricetta tradizionale che prevede anche l’essiccazione lenta, sulle terrazze del paese, di questo pesto tutto salentino, prodotto principe delle dispense familiari, consumato soprattutto durante l’inverno, spalmato sul pane. Ora avrà un sapore nuovo, quello della giustizia sociale.

 

 https://www.facebook.com/sagracunservamara

 

Spongano, 12 agosto 2021

Dettagli

Data:
14 Agosto
Ora:
9:00 pm - 11:00 pm