Caricamento Eventi

Eventi passati

Eventi Ricerca e viste Navigazione

Evento Viste Navigazione

Agosto 2021

Fondali puliti: l’operazione dei volontari a Marina di Andrano

8 Agosto @ 8:00 am - 12:00 pm

MARINA DI ANDRANO- I fondali della Marina di Andrano tornano a respirare: nella giornata di domenica 8 agosto, il locale Comitato Porto ha impegnato i suoi volontari nella raccolta dei rifiuti depositati sul fondo del mare. Sono stati rinvenuti sei pneumatici, un intero sacchetto di bottiglie di plastica, numerose bottiglie in vetro, vari pezzi di ferro, corde, resti di alcune barche in vetroresina e persino cerchi in lega di auto. È il risultato di “Pulizia dei Fondali”, alla sua prima edizione nell’ambito dell’Unione dei Comuni Andrano Spongano Diso. La campagna di bonifica è stata portata avanti con il patrocinio del Comune di Andrano e con la collaborazione di Protezione Civile e gruppo sommozzatori coordinamento Lecce. Dal porticciolo fino alla località Grotta Verde, per tutta la mattinata i sub e i pescatori hanno fatto la spola per ripulire uno dei più tratti di mare più belli del versante levantino, prospiciente il cuore del Parco regionale costiero Otranto-Leuca-Bosco di Tricase. “L’obiettivo raggiunto – ha commentato Antonio Panico, presidente del Comitato Porto Marina di Andrano, costituitosi nel 2017 – è stato quello di rendere il nostro mare più limpido non solo in superficie ma anche nelle sue profondità, diventate negli anni una discarica a causa della scelleratezza di alcune persone. Questo gesto è un’esortazione, dunque, ad amare la propria terra e a prendersene cura”. È il tassello di un’azione di sensibilizzazione profonda: già nell’aprile 2019, diverse realtà associative locali hanno provveduto alla pulizia dello stesso tratto di scogliera, a terra, mentre il Comitato Porto ha tenuto con gli studenti alcuni incontri dal titolo “Il mare e il suo habitat”, per formare i più piccoli a diventare cittadini “attivi” del mare e, quindi, tutori della sua conservazione e cultura. Spongano, 9 agosto 2021

Ulteriori informazioni »

Zinnananà: la banda vista da dentro e la sua storia sociale protagoniste a Spongano

11 Agosto

SPONGANO- Fantasia e testimonianza, storia e cronaca. C’è un intreccio di racconto in prima persona e ricostruzione documentata nel libro che fa rivivere la magia delle bande musicali ma anche la loro funzione sociale: “Zinnananà- Storie di bande e musicanti”, dell’autore Giuseppe Corvaglia, sarà presentato in anteprima a Spongano, mercoledì 11 agosto, alle ore 21.30, presso Parco Rini. A dialogare con l’autore saranno Vito Antonio Nuzzaci, presidente della locale Pro Loco che ha organizzato l’evento con il patrocinio del Comune, e Salvatore Rizzello, docente universitario ma anche musicista ed estimatore delle bande. Non mancheranno, durante la presentazione, delle incursioni teatrali, con lo scrittore nelle vesti di musicante e Mirella Corvaglia a dare voce a tre racconti. Spazio, ovviamente, anche alla musica. “Zinnananà” è la banda vista da dentro, tra scrittura, foto storiche e le vivaci illustrazioni di Gianna Cezza. Il libro non ripercorre una “Storia” della banda ma ne propone tante. Partendo da un diario, arricchito da altri racconti, si giunge a descriverne i meccanismi, le esperienze e il lessico. Completa la narrazione l’incontro con Maestri ed esperti della banda che, in sei interviste, riflettono anche sul futuro di questa istituzione. Spiega nella prefazione Salvatore Rizzello: «C’è un fil rouge che accompagna chi si avventura in questa piacevole e originale lettura, solo all’apparenza eterogenea. Non la banda musicale, come è facile supporre sin dal titolo. Il vero collante è biografico. È l’emblematica, quasi paradigmatica direi, esperienza diretta dell’autore con il mondo bandistico.  Il libro illustra in modo efficace anche la dimensione socio-economica del fenomeno banda-musicale e la sua evoluzione. La sezione “diario” offre uno spaccato da “dietro le quinte”, che permette quasi di vivere la quotidianità della “fatica” e dei sacrifici che stanno dietro a ogni festosa parata o “luccicante” concerto serale. Le interviste, inoltre, svelano le difficoltà economiche e professionali di un mestiere di nicchia, che…

Ulteriori informazioni »

Cunservamara: il recupero del prodotto tipico si fa impegno contro il caporalato

14 Agosto @ 9:00 pm - 11:00 pm

SPONGANO- Un'alleanza contro il caporalato sull'asse Salento-Capitanata: a rinsaldarla è la “cunservamara”, diventata la tipicità per eccellenza della comunità di Spongano (Lecce), che torna a valorizzarla nella storica serata di ferragosto. A tenere le redini di tale esperienza è l’associazione “Cunservamara Aps”, costituita nel novembre 2019 per la valorizzazione di questo prodotto tipico della tradizione culinaria salentina. Nel tempo, il gruppo Menamenamò l'ha proposto come ricetta capace di identificare la comunità locale e, grazie a quest'azione, la “cunservamara” è stata iscritta nell'elenco dei PAT (Prodotti Agroalimentari Tradizionali) della Regione Puglia. Nella serata del 14 agosto, in Piazza Vittoria a Spongano, si terrà la distribuzione di vasetti preconfezionati (a fronte di un contributo di 5 euro destinato al sostegno delle finalità associative). Seguirà, alle ore 22, la proiezione di un video sulla preparazione della “cunservamara” e di documenti tratti dall’Archivio Etnografico “P. Sassu”. L'evento gode del patrocinio del Comune di Spongano. La “cunservamara” è un alimento che caratterizza fortemente l'intera area dell'Unione dei Comuni Andrano Spongano Diso, un suo fiore all'occhiello, frutto della sapienza contadina tramandata da una generazione all'altra. Quest'anno, tuttavia, rappresenterà anche altro: un arnese per costruire consapevolezza sul tema del lavoro agricolo e, dunque, uno strumento di impegno civile contro il caporalato in Puglia. Non a caso, quest'anno, l'associazione Cunservamara Aps ha siglato un patto di collaborazione con “Ghetto-Out Casa Sankara OdV” di San Severo (Foggia), organizzazione di volontariato costituita da migranti senegalesi che si oppongono ai sistemi di sfruttamento del lavoro dei braccianti nei campi del Tavoliere e gestiscono dieci ettari di terra affidati dalla Regione Puglia. “Per noi – spiegano da Cunservamara Aps – è un modo per sensibilizzare alla percezione del problema del caporalato e indurre a una riflessione sul tema dell’inclusione sociale”. È lì, a Casa Sankara, che sono coltivati i pomodori e peperoncini che i volontari…

Ulteriori informazioni »

Sua maestà, la musica classica: “Concerto a fisarmonica” a Castiglione d’Otranto

17 Agosto @ 9:00 pm - 11:00 pm

CASTIGLIONE D'OTRANTO- Nella stagione in cui risuonano prepotenti la pizzica e generi musicali più contemporanei, la musica classica conquista i suoi spazi, anche in quelle che sono considerate periferie del sapere, come i piccoli borghi. A Castiglione d'Otranto, martedì 17 agosto, alle ore 21.00, il sagrato della chiesa di San Michele Arcangelo ospiterà un ensemble di fiati con pianoforte per un concerto dallo stile del tutto nuovo e particolare. Un fiore all'occhiello della programmazione estiva nell'Unione dei Comuni Andrano Spongano Diso. L'evento, organizzato dal Comune di Andrano, vuole essere un viaggio spazio-temporale per il pubblico, che vedrà il susseguirsi di diverse formazioni da camera, proprio come il movimento oscillatorio di una fisarmonica, da cui il titolo Concerto a “fisarmonica”. I protagonisti della serata saranno gli allievi della classe di clarinetto del maestro Oronzo Contaldo del Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce: Sara Caliandro, Christian Costantini, Michele Nicolaci, Giuseppe Scarciglia, Laura Tarantini e Noemi Taurisano; Elisabetta Contaldo al fagotto, allieva del maestro/direttore dell’istituto di Alta Formazione Musicale Giuseppe Spedicati, e Diletta Marti al pianoforte, allieva del maestro Roberto Corlianò. Il concerto vedrà l'alternarsi di ensemble, alcuni già formati come l’Anam trio o il Salent clarinet quartet, altri nati per l’occasione. Imiteranno l'apertura e la chiusura del mantice di una fisarmonica: la performance inizierà con il duo clarinetto e pianoforte che eseguirà una Serenata di Ernesto Cavallini e si concluderà con il settimino, che eseguirà il primo movimento del Concerto in Do per molti strumenti di Antonio Vivaldi, in un arrangiamento “rinnovato”, come massima espansione del mantice. Il programma sarà vario e spazierà nei generi e nelle epoche: dallo stile classico di Wolfgang Amadeus Mozart a quello operistico di Gioacchino Rossini, dal modernismo jazz di Duke Ellington al virtuosismo romantico di Ernesto Cavallini e Luigi Bassi, passando dalla musica folkloristica di Béla Kovacs…

Ulteriori informazioni »

Ultimo appuntamento con Ultimi Fuochi Festival nel segno di Eleonora Duse

21 Agosto

SPONGANO- Ultimo appuntamento settimanale della quarta edizione di Ultimi Fuochi Festival, teatro e musica in luoghi segreti immersi nella natura e illuminati dalla luce del tramonto, “quel brillio disperato e finale / che arrugginisce la pianura / quando il sole ultimo si è sprofondato”(J. L. Borges), che mette in contatto la creazione contemporanea con l’anima più ancestrale del Salento coinvolgendo gli spettatori in un rito di condivisione della bellezza. Una straordinaria collaudata formula, un progetto di Ultimi Fuochi Teatro con il sostegno del Consiglio Regionale della Puglia, con spettacoli teatrali ad alto tasso emozionale in luoghi segreti al tramonto, piccoli scrigni di bellezza naturale scelti attraverso cura e ricerca. Il programma ha il patrocinio l’Unione dei Comuni di Andrano, Diso, Spongano e partner quali Parco Costa Otranto Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase, Premio Bianca d’Aponte. La quarta edizione ha avuto come musa una grande protagonista della storia dello spettacolo dal vivo: Eleonora Duse. “In un periodo drammatico come quello che stiamo vivendo ci proponiamo di ricordare il suo sforzo nel “ricominciare", spiegano gli organizzatori Alessandra Crocco e Alessandro Miele.  "Voglio lavorare a un’impresa nuova - dice in una lettera la Duse- portare il mio mattone a un edificio nuovo. Anche noi vogliamo “ricominciare” e contribuire alla rinascita dello spettacolo dal vivo con un progetto che riunisce donne che, come la Duse, sono artefici del proprio percorso artistico”. Appuntamento il 21 agosto alle 19 in un luogo segreto con: Musica – Lamine + Cristiana Verardo e la Compagnia Licia Lanera con The Black’s Tales Tour. Quest’anno i tramonti segreti di Ultimi Fuochi Festival hanno ospitato la musica d’autore e d’autrice. Con la compagnia, Massimo Donno e tre cantautrici provenienti da diverse parti d’Italia - Rebecca Fornelli, Chiara Blue e Lamine - accomunate dalla partecipazione nel 2019 al più…

Ulteriori informazioni »

Dall’opera alla canzone napoletana: a Diso il Coro polifonico Ars Nova

22 Agosto

DISO- Quasi un quarto di secolo di esperienza e un repertorio di grande spessore, dalle frottole ai madrigali, dai balletti alle canzoni, dai mottetti alle laudi del periodo rinascimentale. Sacro e profano, opere e operette, musica classica, napoletana, contemporanea: è una mescolanza di stili e periodi il concerto del Coro polifonico Ars Nova, che lunedì 23 agosto accompagnerà la comunità di Diso in un viaggio oltre il tempo. L'evento, organizzato dal Comune di Diso, si terrà alle ore 21 sul sagrato della chiesa madre. «I concerti estivi del coro polifonico “Ars nova” - commenta la direttrice Dolores Mancarella, presidente dell'omonima associazione - sono pensati per raggiungere, attraverso la musica corale, la sensibilità di un pubblico eterogeneo, passando dalla musica operistica a quella napoletana, dalla canzone all'operetta. Il programma coinvolge il pubblico rendendolo partecipe, specie con il repertorio napoletano». Nato nel gennaio del 1997, il coro è composto da professionisti provenienti da tutto il Salento, è diretto dalla prof.ssa Dolores Mancarella, si avvale del pianista e dello speaker ed opera sul territorio nazionale vantando lusinghieri consensi di pubblico e critica. Ha collaborato con la RAI, registrando per le trasmissioni Verdincanto, Linea Blu, Sì Viaggiare. Ha realizzato concerti con il Teatro Pubblico Pugliese, con il Conservatorio Tito Schipa di Lecce, con la Camerata Salentina, oltre che per gli enti locali. Ha realizzato le opere “Così fan tutte” di Mozart e “Il matrimonio inaspettato” di Paisiello, rappresentate nel 2010. L'appuntamento del 23 agosto rientra nel cartellone estivo del Comune di Diso, che ha scelto di puntellare la stagione con eventi di straordinario interesse per il territorio dell'Unione dei Comuni Andrano Spongano Diso: tra gli altri, la terza edizione del “Blue Moon- Jazz on the sea” nell'insenatura dell'Acquaviva di Marittima, e il “Medi Fest- Suoni, parole, storie e immagini del Mediterraneo” che si è…

Ulteriori informazioni »

Da New York a Diso, ecco il jazz di Daniele Cordisco e Hammond Trio

24 Agosto

DISO-  Dai palchi di New York, la capitale del jazz in cui si esibisce regolarmente, al Salento, dove torna per il secondo anno consecutivo e per sole due date: Daniele Cordisco, talentuoso musicista molisano, si esibirà con l’Hammond Trio a Diso, martedì 24 agosto, alle 21, in Piazza Carlo Alberto. L’evento, organizzato dal Comune di Diso, chiude in bellezza la scia dei concerti dal vivo che hanno qualificato la proposta musicale della stagione estiva a Diso e Marittima.  “Daniele Cordisco Plays Wes” è il titolo del concerto che lo vedrà protagonista assieme ad Antonio Cerfeda e Vittorio Solimene, giovani musicisti dai percorsi e dagli stili eclettici, confluiti, appunto nell’Hammond Trio. Il loro blues, suonato con trasporto e condotto con grande rispetto per la tradizione, si muove tra standard e brani del celebre chitarrista statunitense Wes Montgomery, una dose equilibrata di virtuosismo e groove, un tocco romantico e il suono sempre seducente dell’organ  trio. Chitarrista dal  percorso solido e già maturo, Daniele Cordisco è stato capace di far notare le sue qualità sin da giovanissimo con collaborazioni di sicuro livello e la vittoria nel 17° Premio Internazionale Massimo Urbani. Si è avvicinato alla musica sin da piccolo grazie alla passione trasmessagli dal padre, chitarrista jazz, e ha avuto l’opportunità di condividere il palcoscenico con alcuni dei musicisti e artisti più importanti della scena musicale italiana e non solo. Tra loro, Jeff Young  (organista di Sting), Fabrizio Bosso, Danilo Rea, Max Ionata, Stefano Di Battista, Gary Smulyan, Jimmy La Rocca, Julian Oliver Mazzariello, Walter Ricci, Claudio “GREG” Gregori, Paolo Recchia, Michael Supnick, Marisa Laurito, Massimiliano “Max” Paiella, Giorgio Rosciglione, i fratelli Deidda, Lorenzo Tucci, Luca Mannutza, Daniele Scannapieco, Luca Aquino, Aldo Vigorito, Donna McElroy, Christian Maurer, Roy Hargrove, Esperanza Spalding, Nico Menci, Red Pellini. Da qualche tempo, si esibisce stabilmente con Renzo Arbore e i suoi Swing Maniacs con i quali ha  registrato la sigla del programma televisivo “Oggi Qui.…

Ulteriori informazioni »

“Streghe”, ovvero donne troppo libere: “Letti in Piazza” sbarca a Diso

25 Agosto

DISO- Promuovere la lettura nei piccoli paesi, con linguaggi e stili inediti, per avvicinare diverse generazioni ai libri e nutrire di contenuti l’incontro interculturale, valorizzando il territorio locale. Torna per questo "Letti in piazza", azione del progetto “Leggere tra due mari”, che da un anno cerca di penetrare nelle periferie lontane dai grandi circuiti culturali. Dopo il primo testo in scena a fine luglio a Spongano, “Per tornare assieme nella casa del mondo” di Franco Arminio, il 25 agosto a Diso sarà la volta di “Streghe-Macàre, maghi e guaritori del Salento” di Carlo Codacci Pisanelli. L'appuntamento è alle ore 21.00 in Piazza Municipio, nei pressi della Biblioteca comunale. La serata, curata da Martina Stefanelli, collaboratrice selezionata con bando pubblico dall'Unione dei Comuni Andrano Spongano Diso, partner del progetto, vede anche il coinvolgimento di numerosi giovani, per una mescolanza autentica di arti, tra canto, danza, musica, teatro. La lettura, così, si fa evento, spettacolo, immedesimazione. E lo fa su un tema di cruciale importanza: il ruolo delle donne nella storia di questo territorio e le forme più impensabili di conquista dei loro spazi di libertà. "Streghe-Macàre, maghi e guaritori del Salento di Carlo Codacci Pisanelli, edito da AnimaMundi, è un saggio - spiega Martina Stefanelli - una ricerca sociologica che analizza un fenomeno sconosciuto a molti ovvero quello riguardante la magia nel territorio salentino. Si pensa spesso che la magia sia qualcosa di infantile o di arcaico, che non tocca il nostro presente. Questo lavoro ci fa comprendere l’importanza di queste figure chiamate streghe, che stanno a metà tra un essere sovrannaturale e donne ordinarie. Donne libere, forse troppo libere da destare paura e stupore tra i concittadini, ma questo è il peso della libertà. Codacci Pisanelli riporta racconti, senza mai dare giudizi, dando valore alla tradizione, facendoci percepire la ricchezza…

Ulteriori informazioni »

Massimo Donno, il “Cantautorato italiano” risuona a Spongano

25 Agosto

SPONGANO- La sua professionalità è cresciuta tra scrittura e cantautorato, tra progetti inediti e teatro. Massimo Donno, cantante e musicista, accompagnerà il pubblico nel viaggio dentro il “Cantautorato italiano”, nome del concerto che si terrà mercoledì 25 agosto, alle ore 22, in piazza Vittoria a Spongano. L'evento, realizzato dal Comune di Spongano nell'ambito del cartellone estivo, vede protagonista, dunque, una delle voci più interessanti della scena artistica salentina. “Massimo Donno – per riportare le parole del cantautore, scrittore e poeta Oliverio Malaspina - è un gatto che salta sui tetti della canzone d'autore italiana prendendosene la parte più nobile. Come un gatto ci fa le fusa, ci conquista per poi graffiarci quando meno ce lo aspettiamo. Come un prestigiatore muove le parole tra surrealismo e neorealismo. Ci concede una musica tra sogno e realtà”. Massimo Donno ha realizzato nel 2013 il suo primo album solista, “Amore e Marchette”, edito da Ululati/Lupo Editore e distribuito da Messaggerie Musicali, ottenendo ottime recensioni e calcando palchi in tutta Italia. Ha aperto numerosi concerti, da Daniele Silvestri a Nada e Fausto Mesolella, Fabio Concato, Musica Nuda (Ferruccio Spinetti e Petra Magoni) ecc. Diverse le collaborazioni tra teatro e musica, da Alberto Bertoli a Luciano Melchionna, da Juan Carlos “Flaco” Biondini a Mirko Menna, da Maurizio Geri a Riccardo Tesi con il quale ha realizzato “Partenze”, album uscito nella primavera del 2015 per Visage Music, distribuito da Materiali Sonori in Italia, da Galileo in Germania, da Xango Music in Benelux. A settembre 2015 i giurati del Premio Tenco hanno inserito “Partenze” nella rosa dei migliori 49 album italiani dell’anno. Nel giugno 2017, Donno ha pubblicato un nuovo lavoro, libro e CD, dal titolo “Viva il Re!” (Squilibri Editore-Visage Music). Il libro contiene una serie di interviste e di scritti relativi al mondo delle bande, con…

Ulteriori informazioni »

Traversata a nuoto Leuca-Andrano: Salvatore Cimmino per i diritti delle persone con disabilità

27 Agosto @ 8:00 am - 5:00 pm

ANDRANO- Una traversata a nuoto speciale, da Santa Maria di Leuca alla Marina di Andrano, per attirare l’attenzione sul tema delle disabilità e i diritti delle persone con disabilità. Protagonista dell’impresa è Salvatore Cimmino, nuotatore campano che ha una gamba amputata a metà del femore e che dal 15 luglio del 2006 ha iniziato il suo “sciopero nuotando”. Sabato 28 agosto, alle ore 9, partirà da S. Maria di Leuca per raggiungere Marina di Andrano intorno alle ore 16, presso la spiaggia libera attrezzata anche per le persone con disabilità. Quella salentina è la dodicesima tappa del suo nuovo progetto, iniziato il 7 maggio da Ventimiglia  e che si concluderà sabato 9 ottobre a Trieste. La traversata sarà curata dalla Capitaneria di Porto – Ufficio Locale Marittimo Leuca e dalla Lega Navale Italiana, con la partecipazione dell’Università del Salento, che sarà presente con la propria imbarcazione “Pelacia” e con un gruppo di nuotatori di fondo per fornire adeguata assistenza e sostegno durante il percorso. A conclusione della traversata è stata organizzata una tavola rotonda prevista per le ore 18 a Marina di Andrano, in località Botte, presso il Lido Swim “Liberi di Nuotare”, sul tema “I diritti delle persone con disabilità per un mondo senza barriere e senza frontiere – Accessibilità e Inclusione”. Chi è Salvatore Cimmino Salvatore Cimmino è nato a Torre Annunziata, nel 1964. Vive e lavora a Roma presso la Selex ES, una società del Gruppo Finmeccanica. A soli 15 anni Salvatore è colpito da un terribile osteosarcoma e per salvarsi la vita è costretto all’amputazione della gamba a metà del femore. All’età di 41 anni, dopo innumerevoli problemi fisiologici, sotto consiglio medico Salvatore comincia a nuotare. Dopo otto mesi, il 15 luglio del 2006 compie la sua prima traversata senza l’ausilio di protesi performanti, Capri/Sorrento di 22 km. Subito dopo inizia il suo “sciopero nuotando”…

Ulteriori informazioni »

“Abitare poeticamente il mondo”: lettura e slam poetry ad Andrano con Leggere tra due Mari

31 Agosto @ 8:00 am - 5:00 pm

ANDRANO- Una camminata dentro i luoghi e dentro se stessi e una slam poetry per continuare a promuovere la lettura e l’incontro interculturale nei piccoli paesi. L’esperimento si terrà ad Andrano, dove giovedì 2 settembre, alle ore 20, l’atrio del Castello ospiterà “Abitare poeticamente il mondo”, la lettura-evento con gara di poesia e musica, ideata nell’ambito del progetto Leggere tra due mari. È affiancata, alle 18.30, da una visita guidata allo stesso maniero e alla vicina chiesa dell’ex convento dei Domenicani, in collaborazione con una guida turistica e con la locale Pro Loco (per info e prenotazioni: 351 92921059). Dopo Spongano e Diso, con questa tappa, dunque, entra ancora di più nel vivo l’azione “Letti in piazza”, che mira a socializzare l’approccio al libro attraverso stili e linguaggi inediti, popolando i luoghi più insoliti per la lettura come, appunto, le piazze dei paesi, i castelli, i parchi, i cimiteri, i tratturi di campagna. Portare la lettura nei centri più distanti dai grandi circuiti di produzione e fruizione culturale è, d’altronde, tra gli obiettivi più importanti di Leggere tra due mari, progetto nato per valorizzare le biblioteche pubbliche della provincia di Lecce, ideato da Libera Compagnia Teatrale Aradeo e Associazione Amici della Biblioteca di Tuglie, con il sostegno di Fondazione CON IL SUD e Centro per il libro e la lettura, la collaborazione di Anci e il patrocinio di Associazione italiana biblioteche, Polo Biblio-Museale di Lecce, Regione Puglia e Provincia di Lecce. L’evento di Andrano è curato da Ermanno Serrati, collaboratore appositamente selezionato con bando pubblico per questa azione dall’Unione dei Comuni Andrano Spongano Diso, tra i partner del progetto, e vede la collaborazione della Lega Italiana di poetry slam. “Abitare Poeticamente il Mondo” prende il nome dall’omonimo libro della Casa Editrice Anima Mundi di Otranto, anch’essa nella rete di “Leggere tra due mari”. Alla lettura di alcuni passi del testo si affiancherà la…

Ulteriori informazioni »

Settembre 2021

A Spongano torna il premio G.I.O.C. del Salento con il patrocinio dell’Unione dei Comuni

9 Settembre

SPONGANO- Un riconoscimento a chi da tempo si spende per far crescere il Salento dal punto di vista imprenditoriale, sportivo, civile. Torna il premio G.I.O.C. del Gruppo Insigniti Onorificenze Cavalleresche del Salento, associazione di promozione sociale di Spongano. Giovedì 9 settembre, alle ore 20:30 in Piazza Vittoria, a Spongano, saranno insigniti Salvatore Ruggeri, già parlamentare della Repubblica; Luigi De Santis, titolare della tenuta Furnirussi a Serrano; Pantaleo Corvino, direttore sportivo dell’Unione Sportiva Lecce; la Protezione civile di Spongano. Sarà presente anche il presidente dell’US Lecce Saverio Sticchi Damiani, che ritirerà il premio dell’edizione 2020. Nel corso dell’evento, che gode del patrocinio dell’Unione dei Comuni Andrano Spongano Diso e del Comune di Spongano, interverranno Saverio Rizzello, presidente del G.I.O.C del Salento; Luigi Rizzello, sindaco di Spongano e presidente dell’Unione dei Comuni; Anna Maria Scipioni Bacile di Castiglione, Cav. e Dama di Commenda dell’O.E.S.S.G. Queste le motivazioni alla base dei riconoscimenti: Salvatore RUGGERI è grande Ufficiale OMRI nonché senatore e deputato della Repubblica Italiana: “di elevate doti morali ed umane, unite alle eccellenti capacità imprenditoriali e manageriali, ha creato un gruppo di aziende leader pugliesi specializzate nella produzione e commercializzazione di profilati in alluminio, lamiere, zanzariere, macchine utensili ed accessori per la lavorazione dell’alluminio, sin dal 1975 motore trainante dell’economia salentina”. Luigi DE SANTIS, titolare della tenuta “Furnirussi”, in agro di Serrano di Carpignano  Salentino, che figura tra le TOP 100 nella classifica FORBES ITALIA. “Il dr. De Santis, col suo intuito e le sue capacità imprenditoriali e manageriali, nonché con la passione per la natura, ha trasformato la masseria in struttura turistico-alberghiera  a  5 stelle oltre che impresa agroalimentare, autoctona e biologica, molto conosciuta ed apprezzata all’estero”. DS dell’US Lecce, Pantaleo CORVINO: “ragazzino salentino con la passione del calcio che interrompe dopo la perdita del padre. Sottufficiale dell’Aeronautica Militare destinato in una sede del Salento, concilia il servizio con la passione del calcio, dirigendo…

Ulteriori informazioni »
+ Esporta eventi